È stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Umbria, l’Avviso Pubblico fondo prestiti “Re-Commerce”.

La misura è volta a supportare le micro imprese, i consorzi e le reti di micro imprese aventi soggettività giuridica e operanti nel settore del commercio, dei servizi alla persona sospesi in zona rossa e delle palestre, la cui attività d’impresa sia stata danneggiata dall’emergenza Covid-19.

Il Fondo Re- Commerce prevede finanziamenti agevolati a copertura delle esigenze di liquidità connesse all’emergenza Covid-19. Le caratteristiche del finanziamento sono le seguenti:

  • importo: 5000,00 euro;
  • durata preammortamento: 12 mesi;
  • durata ammortamento: 24 mesi;
  • tasso di interesse: 0,5 % (zero virgola cinque percento);
  • rimborso: a rate annuali costanti posticipate.
  • 50% a fondo perduto (2.500 euro)
  • non è richiesta alcuna documentazione relativa alle spese sostenute con le somme erogate, fermo restando quanto previsto per la remissione del debito

Destinatari e requisiti

Possono presentare domanda di finanziamento agevolato a valere sul Fondo prestiti “Re-Commerce” le micro imprese, i consorzi e le reti di micro imprese aventi soggettività giuridica, la cui attività d’impresa è stata danneggiata dall’emergenza COVID-19 e che, al momento della presentazione della domanda:

  1. siano iscritte al Registro delle Imprese;
  2. abbiano Sede Operativa nel territorio della Regione Umbria, verificabile da idoneo titolo di disponibilità;
  3. risultino attive dalla visura camerale aggiornata;
  4. siano in possesso dei seguenti codici Ateco come attività principale:
  • 47 con esclusione di:
    • 47.26 (Commercio al dettaglio di prodotti del tabacco in esercizi specializzati)
    • 47.3 (Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati)
    • 47.73 (Commercio al dettaglio di medicinali in esercizi specializzati)
    • 47.74 (Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati)
    • 47.9 (Commercio al dettaglio al di fuori di negozi, banchi e mercati) ad eccezione del codice 47.99.20 (Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici)
  • 96.02.02 (Servizi degli istituti di bellezza)
  • 96.02.03 (Servizi di manicure e pedicure)
  • 96.09.02 (Attività di tatuaggio e piercing)
  • 96.09.04 (Servizi di cura degli animali da compagnia (esclusi i servizi veterinari))
  • 93.13.00 (Palestre).

Le imprese costituite nell’anno 2020 possono presentare domanda di finanziamento agevolato a valere sul Fondo prestiti “Re-Commerce” purché abbiano conseguito nell’anno 2020 un Volume di Affari almeno pari a euro 5.000.

Cause di esclusione

Il finanziamento agevolato Re-Commerce non può essere concesso ai soggetti ai quali sia già stato accordato un finanziamento a valere sul Fondo Re-start istituito con DGR n. 330/2020.

Modalità di presentazione della domanda

Le richieste di Finanziamento agevolato a valere sul Fondo prestiti “Re-Commerce” possono essere presentate esclusivamente on-line sul portale https://www.umbriainnova.it, il cui link è presente anche nel sito https://www.gepafin.it, accedendo alla pagina dedicata al Fondo prestiti “Re- Commerce”. Lo sportello sarà accessibile per la compilazione e l’invio delle domande a partire dalle ore 13:00 del 15 marzo 2021 e fino alle ore 13:00 del 3 maggio 2021.

Formazione della graduatoria per accedere al fondo

Per tutte le richieste valutate ammissibili, il Gestore provvederà alla formazione della graduatoria. La graduatoria sarà ordinata, in ordine decrescente, sulla base della percentuale di riduzione del Volume di Affari nell’anno 2020 rispetto all’anno 2019. In formula:

Valore assoluto di =  (Volume d’affari 2020 / Volume d’affari 2019) – 1

Nel caso di richiedenti che abbiano iniziato la propria attività successivamente al 1° gennaio 2019 al denominatore verrà considerato l’ammontare del Volume di Affari calcolato moltiplicando per 365 il Volume di Affari medio giornaliero del periodo di attività dell’anno 2019. A scorrimento della graduatoria, saranno finanziabili tutte le richieste fino a concorrenza della dotazione del Fondo.

Remissione del Debito

Al termine del periodo di preammortamento, il Beneficiario avrà diritto alla remissione del suo debito verso il Fondo, per una quota pari al 50% del finanziamento e comunque per un importo massimo pari a 2.500 euro dimostrando di aver sostenuto costi nel corso dell’anno 2021 pari almeno all’importo di remissione del debito.

Il termine di presentazione della richiesta di remissione del debito da parte del Beneficiario scade l’ultimo giorno del periodo di preammortamento. Alla richiesta dovranno essere allegate le fatture quietanzate, o documentazione equipollente, relative ai costi sostenuti.

Link Avviso Pubblico – Fondo Re-Commerce per una completa informazione

https://www.regione.umbria.it/documents/18/24997735/Avviso+Pubblico+-+Fondo+ReCommerce+-+definitiva+9+marzo+2021.pdf/c5baece4-9ee3-4685-b0b3-27a406a6e218